Blog

Vacanze di famiglia

Sono appena tornata dalle vacanze di famiglia che ho fatto alle Canarie, giusto per staccare un po’ dal solito alzati, lavora, cucina, lava, lavora, dormi che tutti i giorni mi assilla come una maledizione. Soprattutto, visto il periodo, non abbiamo speso molto né per il viaggio né per l’alloggio, quindi ci è sembrata un’ottima idea per trascorrere un po’ di tempo tutti assieme e divertirci vivendo qualche avventura.

Siamo partiti in aereo, il bimbo era la prima volta che lo prendeva, ma si è addormentato addirittura al momento del decollo, che io vivo ancora come un trauma nonostante i miliardi di voli presi in tutta la mia vita, da quando lavoro. Avevo paura che si preoccupasse o soffrisse troppo, alla fine dei conti mio marito si è trovato costretto a dover consolare me piuttosto che il nostro bambino.

Il luogo in cui abbiamo soggiornato era semplicemente delizioso. Un appartamento con due camere da letto, un balconcino per ognuna, una sala da pranzo con soggiorno, una cucina e un bagno con vasca idromassaggio che ho consumato più che ho potuto per potermela godere a pieno.

Avevo segnalato la presenza di un bambino, e mi hanno fatto addirittura trovare un fasciatoio nuovo di zecca a una paperella gialla di quelle per fare il bagnetto, con un cuoricino e il nome della mia famiglia. Il posto era bellissimo, una quiete unica e un’aria semplicemente deliziosa.

Il ritorno a casa è stato traumatico, come sempre del resto quando si passa molto tempo insieme alle persone che si amano di più, e abbiamo trovato ad aspettarci un freddo polare che non pensavo potesse esistere nel nostro paese. Non c’era la neve, ma poco ci mancava, e passare dalla temperatura mite della vacanza a quella drastica di casa, è stata davvero molto dura!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *